Benvenuti in Bottega, il piccolo laboratorio che ho aperto per condividere le mie passioni: la pittura e la pasta di mais. Dai miei pasticci nascono le creaturine della Bottega: fate svolazzanti (attenzione, abbassate la testa), sirene, creature magiche e piccoli animaletti. Qui c'è sempre una gran confusione, quindi non spaventatevi se vedete passare un topino o una chiocciola... siamo tutti un po' matti! Però tutti con una fiaba da raccontare :)
Buona passeggiata!

lunedì 27 marzo 2017

Italia 4x4 - Profumo di lavanda

Lo so, la rubrica sull'handmade italiano è stata un po' (tanto) trascurata, ma con il post odierno mi impegno solennemente ad essere più puntuale nelle pubblicazioni.
E per riprendere il ritmo, ho scelto qualcosa che, per me, sa di fresco e bella stagione: la lavanda. Avete presente quei sacchettini che si mettono nei cassetti per profumare la biancheria? Ecco, è quell'odore lì che vorrei richiamare con il post :)
Quindi ho scelto di declinare il color lavanda in sedici modi diversi, attraverso altrettanti creativi e tramite... ricette :D Una ricetta che comprende la lavanda per ogni gruppo di quattro, se vi va di scoprirla, vi basterà cliccare sul riquadro con il nome.


- Spring Violet, orsetto di Villa Paradiso creazioni
- Bambola ooak di Natascia Raffio Dolls
- Lunaria, lavender fairy wedding dress di Larimeloon
- Bambola in stoffa di La NicChia

Tatyana, di origine kazaka, si divide fra teddy bear (bear e non solo, insomma) e paste modellabili. La cosa stupefacente è che riesce splendidamente in entrambi i campi.
Un po' come Natascia Raffio che è pittrice, ma riesce a trasportare in tre dimensioni le sue bimbe di carta e colore, con i risultati che potete vedere anche voi.
Chiara e Francesca, invece, cuciono. La prima abiti (i suoi vestiti da sposa sono raffinati e leggerissimi), spesso tingendo autonomamente le stoffe con coloranti ricavati dal mallo di noce o dalle foglie di tè; la seconda mostriciattoli, scrive lei. Splendide bambole, dico io.


- Teddy bear di Gli Orsetti di Alice
- Teiera in porcellana de L'Officina
- Ciondolo in vetro, pizzo e argento 925 di Conny's Kreations
- Borsa di Danilla Bag

Di nuovo un orsetto color lavanda, stavolta con l'impronta dello stile di Roxana, di origini rumene ma residente in quel di Toscana (piccolo momento di orgoglio toscano, scusate), specializzata in splendidi peluche artigianali dal sapore vintage. Cercate fra le sue foto gli elefantini e gli ippopotami: io li adoro!
L'Officina è un'officina di ceramista, Sonia, che utilizza una tecnica antica per realizzare qualcosa di nuovo come può essere una collana con ciondolo a melanzana o a carota, magari. E anche Conny trasforma il vetro in piccole, meravigliose finestre da indossare.
E poi c'è Daniela con le sue borse (e non solo), cucite ma anche stampate a mano con disegni a tema naturalistico d’ispirazione botanica. Come non amarle a prima vista?


- Clematis, bambola in lana di Le Bambine di Caldalana
- Coniglio volante in stoffa Jo handmade design
- Ciondolo farfalla origami di Mini Mondo origami
- Anello in argento e ametista di Nero Craft

Le bambine di Elena sono bambole uniche, realizzate interamente a mano in lana secondo i principi della pedagogia Waldorf. Una filosofia, quindi, oltre che un oggetto curato e fatto con ottimi materiali. E anche Jo si occupa di oggetti adatti non solo ai grandi, ma anche ai più piccoli: chi non vorrebbe un coniglio volante? Sbirciate sul suo negozio Etsy, che ha pure degli splendidi pattern da acquistare.
Quella farfallina di carta washi è opera di Viola, già specializzata in micro amigurumi, ora sbarcata ufficialmente (e con successo) anche fra gli origami.
Nero Craft è... un uomo! Che, nel suo laboratorio romano, dà vita a splendidi gioielli artigianali. Compresi dei fichissimi ciondoli a forma di molecola.


- Cuscino con stampa di Miao Miao Design
- Lunar rainbow, ciondolo di Anna Cino
- Sirena in pasta di mais di LaTilla
- Luna, ooak doll di My Magic Ooakland

Il cuscino, ma soprattutto l'immagine dell'unicorno, è opera di Francesca che lavora sì con la lana cardata, ma anche a illustrazioni non scherza!
Anna crea gioielli che hanno tutti un profumo, per restare in tema, che li contraddistingue. I ciondoli lunari mi sono piaciuti immediatamente.
E poi abbiamo due mie "compagne di pasta"! Sissy, che usa la pasta di mais per dar vita alla sue bimbe dagli occhi grandi ed Elisabetta, che non è inquadrabile in nessun soggetto in particolare. Spazia da lune dolcissime ad orchi assai meno dolci, mantenendo la sua impronta personale.

Piaciuta questa passeggiata profumata? Qual è il creativo che vi ha incuriosito di più a questo giro?
A prestissimo!

mercoledì 15 marzo 2017

Tempus fugit - Chiocciola Steampunk

E dato che il tempo fugge irrimediabilmente, cosa c'è di meglio di una chiocciola che ci aiuta a rallentarlo un po'?


Spero che Virgilio non mi fulmini per aver messo la sua frase su una chiocciola! Letteralmente "messa", dato che è scritta sul guscio di questa chiocciola Steampunk :)
La chiocciola è in pasta di mais, con guscio vero e altrettanto veri ingranaggi di orologio incollati uno per uno. Infatti, credo che ce ne siano ancora di dispersi per la stanza...
La parte centrale del guscio è tagliata, in modo da avere una sorta di oblò tondo dal quale fanno capolino gli ingranaggi.


Le dimensioni... questa chiocciola è un po' più grande delle altre:


Che ne pensate di questa chiocciolina Steampunk? Ma soprattutto - chiede la chiocciola - vi piace il suo elegantissimo cappello a cilindro? :D
A prestissimo!

mercoledì 8 marzo 2017

8 marzo 2017

Per la Festa della Donna, un augurio "creativo" con le sedici donne che fanno quello che piace loro fare. 
Con l'augurio, appunto, di poter sempre fare ciò che ci piace, quando ci va e come ci va senza che altri puntino il dito e lo giudichino non consono al genere di appartenenza (augurio che mi sento di estendere anche agli uomini!).

Le sedici creative le trovate in un 4x4 già pubblicato, con tutti i link di riferimento: Italia 4x4 - Signore in giallo :)  
AUGURI DONNE!


domenica 5 marzo 2017

Incrostazioni

Perché quello che abbiamo di più prezioso, alla fine, ce lo portiamo direttamente addosso, incrostato sulla pelle :) 


Poi le sirene, che non sempre colgono le sfumature, prendono il concetto alla lettera... e arriva lei :D
E c'ha messo pure un po' ad arrivare, chi segue la Bottega su Fb sa che ero molto indecisa su cosa farla diventare. Tanto da aver direttamente chiesto consiglio: a maggioranza, è diventata una sirena.
E' in pasta di mais e sukerukun (le pinne), con capelli in tibetan lamb.
Sulla coda c'è un po' di tutto: pasta, mezze perle, mini stelle marine e micro pailettes.


Per la base ho usato lo scheletro di un riccio di mare e tanta pasta La Doll. Perché, tutta quella roba bianca non ha niente di vero, è tutta di pasta... la La Doll dà questo bell'effetto opaco, oltre a craere pochissimo peso e molta resistenza.


Dettagli... l'altezza complessiva è di circa 11,5 cm:


Che dite, come sono andata con questa sirena tutta incrostata d'oro? :)
A prestissimo!