Benvenuti in Bottega, un piccolo laboratorio che ospita fate svolazzanti (attenzione, abbassate la testa), sirene, creature magiche e minuscoli animaletti. Qui c'è sempre una gran confusione, quindi non spaventatevi se vedete passare un topino o una chiocciola... siamo tutti un po' matti! Però tutti con una fiaba da raccontare.
Buona passeggiata!

Se desiderate adottare una creatura o ne volete una su commissione, creata appositamente per voi, per informazioni su tecniche e materiali oppure semplicemente per lasciare un saluto e fare quattro chiacchiere... mi potete contattare su soniacacioppi@alice.it
Sarò felice di rispondere :)

Gigi e Fiocco

Questi sono due gemellini bianchi che avevo terminato giusto prima di partire: Gigi e Fiocco. Le uniche differenze fra loro sono la macchia sulla testa e il colore degli occhi. Se non mi sbaglio quello con gli occhi verdi è Fiocco... li confondo sempre...
Quelli veri, però, sono molto più belli!


Lui ha incantato principi e faraoni
I suoi occhi sono finestre
Aperte su altri mondi
Chi lo odia e’ stato forse
Un topo predatore.
Spirito ausiliario della strega
Vede il mondo con occhi notturni
Accumula energia vitale
E poi la cede dormendo sulle tue ginocchia,
E’ il rimedio alla malinconia.
E’ il gatto il mio dolce amico
I suoi occhi sono finestre aperte
Sul palazzo del re delle fate,lui possiede il fuoco
che puo’ bruciare ogni mia malattia
lui cavalca la mia fantasia.
E’ il gatto il mio psichiatra
E’ la mia guida nel Paese dei Sogni
E’ il mio portafortuna
E quando lo accarezzo
E’ la mia anima che vado ad incontrare.
Baba-Jaga e’ la donna del bosco
E il suo gatto maschio e’ un potente mago
Animale sapiente e molto astuto
Mi racconta fiabe di un tempo perduto.
Poi piomba nel suo sonno profondo.
Il mio gatto e’ saggio,
Flessuoso e realizzato,e
’ un individuo speciale
fa le fusa nel suo angolo prediletto
di notte mi accompagna a guardare la luna,
e’ un essere..... fatato.
_________
La poesia non è mia, ma della mia amica blogger Lina che mi ha gentilmente dato il permesso di postarla. Mi piace un sacco e mi sembrava che si addicesse perfettamente a questi due mici che un po' magici lo sono, come tutti i gatti...

Commenti

  1. Bentornata dalle vacanze ! Com'è Prato in questa fine agosto ?
    Belli i gatti di questo post..hanno uno stile molto originale

    RispondiElimina
  2. Bel ritorno il tuo con questo nuovo post! hai fatto quegli occhi davvero magici e ammaliatori! ciao cara Sonia.

    RispondiElimina
  3. Ciao Sonia! Bentornata! Che belli i tuoi gatti! Eleganti e fascinosi, bravissima!!

    RispondiElimina
  4. Bentornata Sonia, mi sei mancata!!!
    Bellissimi i micioni, sembrano reali e bisognosi di coccole...
    Un grosso bacio e a presto,
    ciao

    maria rosa

    RispondiElimina
  5. Grazie dolcissima Sonia per i tuoi commenti....non sai quanto mi sei mancata!!!
    Un bacione grosso grosso, a presto
    ciao
    maria rosa

    RispondiElimina
  6. Ciao, direi che sei bravissima, una vera Artista!
    buona serata

    RispondiElimina
  7. SONIA!!!!
    BEN TORNATA!!!!

    Visto che ti piaccione le favole dei gatti ti do la BUONA NOTTE con questa favola divertentissima
    che non ricordo che me l'ha donò molti anni indierto
    UN ABBRACCIO DI VERO CUORE ...LINA

    LA GATTA E IL TOPO


    Lla gatta e il topo , si sposarono.
    Un giorno di festa, s'alzò la gatta per andare a messa:
    Attento alla pignatta, marito topolino, ho messo a cuocere un po' di bollito!
    Compare topolino, va per girare (il bollito) e dentro la pignatta non ti va a cadere? Comare gatta tornò dalla messa: -

    Esci topolino, non ti nascondere, non fare il fesso! Stai sotto il letto o sotto il cassoncino? Stai sopra il tetto o in fondo alla cantina?
    Quando lo ritrovò nel brodo, bollito, comare gatta sembrava impazzita: - Compare topolino, come devo fare? Senza di te, chi mi può consolare? Non ho voluto né asino né cane né maialino e ora non ho nessuno...
    Sentendo piangere e strepitare la gatta, gli altri animali presero a cantare:
    - Comare gatta piange e compare topolino muore! Comare gatta piange e compare topolino muor! Comare gatta sembrava impazzita a piangere il topo rimasto bollito: - Marito bello, come devo fare? Che brutta sorte! E lo prende a baciare.

    Bacia e ribacia, il topolino odorava e la gattina si acquietava. Bacia e ribacia è troppa la passione, ma se lo finì con un ...........boccone.

    RispondiElimina
  8. Buona notte Sonia, grazie delle belle parole che mi hai indirizzato; un bacione

    RispondiElimina
  9. Bentornata Sonia! e vedo che ti sei buttata su un progetto impegnativo, ma che ti è venuto benissimo, sono molto carini^^
    saluti
    elisa

    RispondiElimina
  10. grazie per la tua cara visita e "complimenti" questi gatti sono bellissimi

    RispondiElimina
  11. SONIA!!
    La storia che ti ho inviata e veramente bella e divertente ,tantè che la racconto sempre ai miei nipotini,
    se un giono la posti avvertimi corro a rileggerla .
    UN ABBRACCIO E UN BACIO...LINA

    RispondiElimina
  12. Sonia, veramente carini i tuoi gattini, occhi penetranti...Buon tutto!

    RispondiElimina
  13. Sonia, grazie per i complimenti alla mia ughina, mi hanno fatto molto piacere...
    un bacione
    maria rosa

    RispondiElimina
  14. "Cada beso bautizado
    crea nuevas primaveras
    donde nace y donde muere
    una Rosa verdadera."...!?...baci!

    RispondiElimina

Posta un commento