Benvenuti in Bottega, il piccolo laboratorio che ho aperto per condividere le mie passioni: la pittura e la pasta di mais. Dai miei pasticci nascono le creaturine della Bottega: fate svolazzanti (attenzione, abbassate la testa), sirene, creature magiche e piccoli animaletti. Qui c'è sempre una gran confusione, quindi non spaventatevi se vedete passare un topino o una chiocciola... siamo tutti un po' matti! Però tutti con una fiaba da raccontare :)
Buona passeggiata!

mercoledì 25 marzo 2015

Jewel - baby sirena

Che cosa starà ascoltando dentro la conchiglia, per farla sorridere così? A me non l'ha detto... volete provare voi a chiederglielo? :)


Una sirena piccola piccola e tutta luccicante... un minuscolo gioiello, da cui il nome. Cosa strana, raramente dò un nome proprio a una creaturina ma con lei mi è venuto spontaneo.
La sirena è in pasta di mais e sukerukun, mentre la base è costituita da una conchiglia, sassolini bianchi e cristalli in resina.


E' una sirena davvero semplice, ma volevo provare a rendere tangibile un'idea che avevo in testa... e vedere se usciva fuori qualcosa di buono!
Volevo provare a mettere i brillantini sulla coda. Niente si complicato, se non con me stessa. Perché ho grossi problemi con tutto ciò che è coperto di brillantini e pailettes, li respingo XD
Invece sulla sirena mi piacciono, forse anche perché sono molto piccoli.


La foto per le dimensioni... la signorina è alta circa 4 cm:


E voi, cosa ne pensate di questi brillantini sulla coda? Se anche a voi non dispiacciono credo che, piano piano, arriveranno altri "gioiellini"... ho una scatola di brillantini in vari colori! :D
A prestissimo!

mercoledì 18 marzo 2015

Micro topini su rocchetto

"Ho trovato!
Ho trovato, ho trovato / Il vestito è un po' antiquato,
Ma se noi ci diam da fare, / Si può rimodernare."

I topini della Bottega si son messi in testa di essere imparentati con quelli di Cenerentola, tanto da darsi al cucito... ma questi tre, essendo piccini quanto un chicco di riso, quanto tempo impiegheranno a cucire un vestito secondo voi?


Chi sbircia la pagina Fb avrà già visto il primo (che ha già trovato una mamma a Miniaturitalia), questo è già il secondo rocchetto toposo che faccio... una commissione piccola piccola.
I topini sono in pasta di mais come al solito e sono realmente grandi quanto un chicco di riso: 5 mm circa. Per il resto dell'ambientazione ho usato stoffa, pizzi, aghi e bottoni in miniatura e un charm/macchina da cucire opportunamente modificato e ridipinto.
L'idea del rocchetto come base per la scena di cucito, tuttavia, non è mia. L'ispirazione l'ho presa dalla superba miniatura di Ann Maselli che potete trovare QUI.


Ho fatto da sola anche il tavolo: un pezzetto di legno di balsa e quattro pezzetti di spiedino per le gambe.
Gli occhietti dei topini sono microsfere nere... le dita si sono rivelate troppo ingombranti per fare degli occhi così piccoli!


Eccole qua, le mie dita ingombranti accanto ai topini:


Inutile... anche se mi ero ripromessa di aspettare un po' prima di rifare topoli così piccini, ci sono già ricascata. Adoro lavorare in piccolo, anche se una lente me la sono comprata onde evitare di prendermi gli occhi in mano!
I topini chiedono se cantate la canzoncina insieme a loro... li accontentate? :)
A prestissimo!

martedì 10 marzo 2015

Italia 4x4 - Signore in giallo

Spesso si dice che bisognerebbe ricordarsi della Festa della donna tutto l'anno, non solo l'8 marzo. E, infatti, in Bottega festeggiamo volutamente in ritardo e a modo nostro :)
Una festa della donna a tutto handmade, con sedici creative per l'Italia 4x4 di marzo in tutte le sfumature del giallo. Per questo mese ho scelto solo donne, appunto... tanto sono sicura i creativi non me ne vorranno se questa volta sono politicamente scorretta.
Quindi largo a ciò che di bello (e giallo) le donne sono in grado di fare! Ammetto di essermi presa una licenza poetica: il giallo è un colore non dei più facili da usare, quindi le creazioni oscilleranno dal beige, al giallo, fino al rosso... me lo perdonate, sì? 

"L'uomo e la donna sono due scrigni chiusi a chiave, dei quali uno contiene la chiave dell'altro"
- Karen Blixen -


- Ghirlanda di carta in scala 1:12 di MairiTales
- Ammonite Pixie in epoxy clay di Enchanted Token
- Spilla coniglio in ottone dipinto a mano di Madrab
- Orecchini Flowers in ottone similoro e argento riciclato di Fascination Street

Un quartetto fra il beige e l'oro, solo un giallo un po' più soft insomma. Toni delicatissimi per la ghirlanda di Mairi che, sì, è piccola piccola anche se non si direbbe mai vista la cura del dettaglio. E vi assicuro che, dal vero, lascia ancora più incantati!
Così come incanta il magico pixie (ma non è che gli altri bijoux scherzino) di Genny o il coniglietto di Madrab, che sembra pronto a spiccare un balzo.
Gli orecchini di Barbara danno, invece, una sferzata d'oro... a me piacciono tanto le sue forme semplici e pulite. Magari mi ripeterò, ma la semplicità, a mio avviso, è una delle cose più difficili da ottenere.

"Le donne non dovrebbero avere potere sugli uomini, bensì su se stesse"
- Mary Shelley -


- Spilla "Altea" in pasta polimerica di Gnam gnam (Françoise fimofun)
- Cupcake di sapone, arancia, cannella e cacao di Mimi Soap 
- Apple Pie preparation board in scala 1:12 di Manuela P. Michieli Miniatures
- Collana tubolare di perline a uncinetto di Luthopika

Qui siamo più sul giallo giallo :D Dai pulcini della bimba di Francesca, il cui stile si è evoluto fino ad ottenere caratteristiche originalissime, fino alla collana di Luthopika. Uncinetto e perline, secondo me il risultato è di grande eleganza (avrei un vestito che proprio la chiama una collana così! *_*).
I saponi di Mimi sono 100% vegan e cruelty free... oltre che golosi da far venire l'acquolina!
Manuela Michieli è una miniaturista straordinaria, merita solo applausi... le sue mini incantano, vi assicuro.

"Colui che accetta la donna come Dio l'ha fatta, le rende giustizia"
- Kahlil Gibran -


- Cornice in pasta di masi di Qualcosa di speciale Follettosem
- Orecchini acquiloni collezzione "Assioma" in legno di Lettera pSy
- Tavolo Festa della donna in scala 1:12 di Stranamenteio
- Ciondolo doll in pasta polimerica di Four Jois

Ancora giallo! Samanta è una delle irriducibili della pasta di mais, è molto molto brava e ha uno stile che si riconosce da lontano. Così come si riconosce l'impronta di Lettera pSy nei suoi bijoux pirografati... un'altra sulla mia già infinita lista dei desideri!
Le bimbe di Gabriella sono molto particolari, diverse dal solito nelle proporzioni... ditemi se non son belle *_* Per quanto riguarda le miniature di Tiziana... l'ho vista prendere in mano il primo pezzetto di pasta, già da lì si intuiva che talento ne aveva e tanto. Ora si nota, vero?

"Date alle donne occasioni adeguate ed esse possono fare tutto"
- Oscar Wilde -


- Arancio in scala 1:6 di The Ancient polymer clay factory
- Orecchini mandala in macramè di Knotted World
- Farfallina in pigiama, tecnica dell'infeltrimento ad ago di Lizzzie by Lisa Costa - Cutie dolls and more
- Collana polipetto amigurumi di The brave fimo

Siamo all'arancio e al rosso... le miniature di Arpa e Gretel sono curatissime e realistiche... le ho viste a Miniaturitalia e mi sono pure rimasti attaccati alle mani alcuni dei suoi microscopici orsetti gommosi. Uno spettacolo. E "spettacolo" lo penso ogni volta che vedo quei bijoux in macramè... gli orecchini, soprattutto gli orecchini!
Viola e i suoi amigurumi sono una scoperta recente, ma mi ci è voluto forse due secondi a innamorarmi di quei minuscoli animaletti. Perchè riesce a racchiudere un'orca in 1 cm, capite??
La farfallina... Lisa non ha solo tecnica (un'ottima tecnica, secondo me), ma anche la capacità di rendere vivi e pieni di personalità i suoi personaggi. Come le farfalle in pigiama, ancora un po' insonnolite perché la primavera si sente ma non è ancora arrivata.

Insomma, per festeggiare le donne meno mimose e più handmade! Almeno per quelle che lo amano... chi ha orecchie per intendere... :P
A prestissimo!

martedì 3 marzo 2015

Mini fatina... in cerca di un nome

Le fate sono quel genere di creatura che non segue uno standard (per fortuna). Né per l'aspetto, né per la dimensione: sono fate e basta, si riconoscono a colpo d'occhio.
Quindi possono anche essere piccole piccole, spiriti minuscoli pronti a spuntar fuori quando meno ce lo aspettiamo :) 


Se i Puffi erano alti "due mele o poco più", lei li ha battuti: sarà sì e no due nocciole! E' la fatina più piccola che abbia mai fatto, appena 2 cm di altezza.
Fatina e rosa sono in pasta di mais... avevo voglia di far  arrivare in Bottega una creatura completamente nuova ed è uscita fuori lei :)


Credo che fatine di questo tipo possano adattarsi anche ai bijoux: non le vedo male in una cupola di vetro come ciondoli.
Le ho fatto pure il lato B, eh u_u


Uno scatto vicino alla moneta da 1 centesimo...


... e ora un consiglio, se vi va di perdere cinque minuti con me. Pensavo di far diventare questo tipo di fatine un gruppo di creature ben definito con un nome tutto loro, perché mi piacerebbe farne ancora... ho parecchie idee che mi frullano in testa, ma il vuoto cosmico per quel che riguarda il nome!
Qualche suggerimento? In cambio la fatina promette manciate di polvere fatata :D

martedì 24 febbraio 2015

La promessa della pioggia

C'è un momento dell'anno in cui la pioggia assume un altro significato. Non più la constatazione di essere fra l'autunno e l'inverno ma una promessa.
Di gemme, di fiori e di primavera... perché un profumo lievissimo di primavera si inizia a sentire e le fate, che hanno un naso finissimo, osservano le gocce cadere già pregustandosi il risveglio della bella stagione.


C'è da dire che nemmeno le fate si aspettavano i mezzi nubifragi che ci sono stati in alcune regioni, anche loro sono un tantino perplesse... però avevo già iniziato questa creaturina a tema e l'ho portata a termine con la stesa idea.
La fatina e l'ambientazione sono in pasta di mais, di materiale diverso ci sono solo le ali in acetato e il guscio di chiocciola... che è vero :D
Mi sono divertita moltissimo nel fare la basetta, un po' perché ci sono i funghi (adoro modellare i funghi!), un po' perché mi sono accorta di preferire le ambientazioni in pasta... hanno qualcosa di più fatato, ecco.


Questa fatina non era nata così: all'inizio era una sirena. Evidentemente, non si sentiva sirena e si è fatta dare un paio di gambe al posto della coda... cosa che a me non dispiace, sono piuttosto soddisfatta di come è venuta alla fine :)
Ho aggiunto anche qualche goccia di pioggia sulle foglie d'erba: voglio davvero bene allaa resina della Stamperia in questi casi!


Le dimensioni... l'altezza complessiva è di circa 8 cm, 5 solo per la fatina:


E voi che ne pensate? Ha fatto bene a farsi dare le gambe al posto della coda? :)
A prestissimo!

mercoledì 18 febbraio 2015

Cenerentola - mini Bjd

"La fanciulla non s'annoiava e dimenticò quel che la comare le aveva raccomandato; sicchè sentì sonare il primo colpo di mezzanotte, quando si figurava che non fossero ancora le undici. Si alzò e scappò via leggera come una cerva; il principe le corse dietro, ma non riuscì a raggiungerla. Nella fuga, una pantofola di vetro le cadde [...]"
C.Perrault: «Cenerentola ovvero La pianellina di vetro»


Credo che "Cenerentola" sia una delle fiabe più conosciute, per quanto mi riguarda è la mia preferita :) Ne esistono decine di versioni in altrettanti paesi e sta pure arrivare un nuovo film al cinema... quindi perché non aggiungere una Cenerentola alle creature della Bottega?
Ho optato per una mini bjd in pasta di mais: ha nove snodi in circa 9,5 cm di altezza, capelli in tibetan lamb e vestito in stoffa.


Come per le mie altre bjd "anomale", gli snodi sono costituiti da capocchie di spillo. Lei è un pochino più alta delle altre, con proporzioni più adulte anche per rendere meno difficoltosa la fase del "e ora, vestiamola!" :D


Se, però, mi state immaginando alle prese con ago e filo vi sbagliate: la parte cucita è merito di mia mamma, che si è prestata ad aiutarmi visto che sono un'incapace con il cucito!
Il vestito è stato poi completato con la pasta (il corpino), mezze perle e microsfere.


Ha anche le scarpine di cristallo, altrimenti che Cenerentola è? :)


Vi lascio anche una foto "in progress": si vedono gli snodi e dà un'idea in più sulle dimensioni:


Che ne pensate di questa mini Cenerentola? Ammetto che ogni tanto la prendo in mano solo per il gusto di cambiarle posa... non mi è mai passata la voglia di giocare con le bambole, mi sa XD
A prestissimo!

martedì 10 febbraio 2015

Miniaturitalia 2015 - 11° edizione

Sono tornata! La neve ha provato a mettermi i bastoni fra le ruote ma non c'è riuscita (anche se ci ha fatto cambiare tutti i programmi  il venerdì mattina)... anche quest'anno Miniaturitalia è stata meravigliosa: due giorni pienissimi, amici "vecchi" e incontri nuovi di zecca, chiacchiere (tante), risate, attacchi di sonno, acquisti (meno di quanto avrei arraffato volentieri!), un regalo graditissimo da parte di Sara che non credo di aver ringraziato a sufficienza...
Insomma, quand'è che inizia la prossima edizione?
E ora un po' di foto se vi va di fare un giro virtuale in un pezzettino di fiera (qualche foto in più la trovate su Fb, QUI)... intanto alcuni visi, compreso il mio: sono quella all'estrema sinistra, con gli occhiali.


Fate, sirene e creaturine varie che sono venute con me fino a Milano:


Taaanti topini... e anche qualche cagnolino che vi presenterò in seguito:


Claudia Raddi, la mia compagna di tavolo e di avventura... che è bravissima nemmeno lo dico, tanto le foto parlano da sole, no?


Patrizia Cozzo... la fata con la rosa è, al momento, la mia preferita fra le sue ma non so per quanto manterrà il titolo se insiste a farne una meglio dell'altra u__u


Alessandra Nicolin... quanto è bella la sirena, quanto? :3


Daniela Messina, la mamma dei topini più belli del web! Di cui non ho le foto, ma sul suo blog si vedono benissimo... una delle mie artiste preferite da sempre!


Elettra Land e la sua splendida Malefica che spicca il volo...


Sara Faverio, un "nuovo acquisto" di quest'anno... ho perso la testa per il suo Nazgul!


Un'altra novità del 2015... Barbara de Girolamo che sta diventando sempre più favolosa. E che tornerà l'anno prossimo, ormai è entrata nel vortice e non riuscirà più a uscirne :D


Le dolcissime bimbe di Anna Fantinel, che ho avuto il piacere di conoscere di persona finalmente:


Mairi Tales, che mancava da un po', ma che è tornata quest'anno e che, quindi, ho avuto la fortuna di poter vedere... guardate le piante carnivore!


Mariella Vitale, Muffa Miniature, e i suoi mini mini amigurumi straordinari:


Fabio Antimi, il mio vicino di tavolo, con i Pinocchi... e con il primo premio della sua roombox in concorso che era curata in ogni particolare:


Loredana Tonetti... guardate le espressioni di ortaggi e candele! E poi è pasta di mais *_*


Ancora un enorme grazie a tutti i compagni di avventura, a chi è passato a trovarmi, a chi ho conosciuto di persona per la prima volta... e a tutti i coraggiosi che si sono messi in casa un topolo sgraffignatore di dolci!
Giusto il tempo di finire di riprendermi e torno operativa... a prestissimo!

giovedì 5 febbraio 2015

Di partenze, pubblicazioni e... neve

Ci siamo. Domani si parte alla volta di Milano... spero. Perché il tempo matto e nevoso ci sta mettendo del suo per rendermi difficile l'arrivo a Miniaturitalia!
Ormai ci siamo... sabato 7 e domenica 8 troverete me e tutta la banda alata, pinnata e baffuta all'hotel Michelangelo di Milano per l'edizione 2015 di Miniaturitalia... chi viene a trovarci? :)
Ma soprattutto, chi ce lo fa un in bocca al lupo?


Prima di salutare, altra notizia che ha generato grande soddisfazione in Bottega (la mia, nello specifico)... i topini sono in edicola sul numero di febbraio di Le idee di Casamia! All'interno un piccolo servizio su alcuni topini inediti in tema romantico e il tutorial del topino aggiornato al metodo che uso attualmente :)


E ora, finiamo le valigie che è meglio... neve non ti temo, sto arrivando!
A lunedì!