Benvenuti in Bottega, il piccolo laboratorio che ho aperto per condividere le mie passioni: la pittura e la pasta di mais. Dai miei pasticci nascono le creaturine della Bottega: fate svolazzanti (attenzione, abbassate la testa), sirene, creature magiche e piccoli animaletti. Qui c'è sempre una gran confusione, quindi non spaventatevi se vedete passare un topino o una chiocciola... siamo tutti un po' matti! Però tutti con una fiaba da raccontare :)
Buona passeggiata!

lunedì 24 giugno 2013

Tutorial: effetto acqua con la colla a caldo

Dato che l'estate è ufficialmente arrivata (più o meno) in Bottega festeggiamo a modo nostro, con un tutorial fresco fresco... come l'acqua :) Era un secolo che dicevo di fare il tutorial per ricreare l'effetto acqua con la colla a caldo!
E' un metodo semplice e più economico rispetto all'uso della resina, buono se si tratta di coprire una superficie non piccolissima e poco profonda.


Occorrente:
- Colla a caldo              - Stuzzicadenti
- Colori acrilici            - Finitura lucida

Prendiamo la nostra basetta (nel mio caso la "fetta" di un tronchetto) e dipingiamola del colore che preferiamo per l'acqua. Io ho usato il verde inverno:


Aggiungiamo del blu al colore di base per ottenere un azzurro più carico e, partendo dal centro, andiamo a scurire la nostra acqua, sfumando verso l'esterno. In questo modo avremo l'illusione dell'acqua più profonda al centro :)
Con un pennello sottile e il bianco dipingiamo le increspature... possono partire dal centro o da un lato, dipende da cosa vogliamo ottenere. Facciamo dei cerchi concentrici non troppo precisi e spezzati, aumentando la distanza fra di essi man mano che andiamo verso l'esterno. Io ho passato un po' di bianco diluito anche sui bordi esterni, per schiarire maggiormente:


Ora passiamo alla colla a caldo... fatela scaldare bene, in modo che sia bella bollente: rimarrà più trasparente. E attenzione alla ricariche, prendete quelle trasparenti ed evitate quelle che tendono al giallino, bruttissimo effetto finale altrimenti :(
Partendo dal centro stendiamo la colla a caldo in cerchi concentrici, seguendo le increspature che abbiamo dipinto. Fra un cerchio e l'altro bisogna fare un piccola pausa e ripassare le increspature con uno stuzzicadenti: essendo bollente la colla tende a fare uno strato uniforme. E cercate di non fare strati troppo spessi, perché più è la colla è "alta" più perde in trasparenza.


Una volta freddata la colla non resta che passare un lucido... e se posso dare un consiglio evitate i lucidi ad acqua! Spesso risentono dell'umidità e diventano appiccicosi, molto meglio andare più sul sicuro con una finitura ad alcool o alla nitro (questa puzza un po' però).


Questo è il mio metodo economico e semplice per fare l'acqua, ma se si vuole essere più professionali ed ottenere risultati più realistici bisogna passare alle resine (cosa che medito di fare da un sacco di tempo, ma ho il terrore di non riuscire a usarla!). Ottima, anche se costosa, la bicomponente E-30 effetto acqua della Prochima. Se volete saperne di più su questa resina e sul suo utilizzo vi consiglio l'articolo de La figlia del BriganteResina, amore e odio: la parola ad Asselti Fabio, in arte Wonderland Fimo! 
Direi che la foto di una delle mitiche piscine di Fabio vale più di tante parole!


Spero che il mini tutorial possa essere utile... e comprensibile, visto che per me ingarbugliarmi è facile! Torno alle fate... a prestissimo!

lunedì 17 giugno 2013

Black Baccarat - Gothic Fairy

Ovvero la rosa nera... quale fiore migliore per una fata gotica? Badate che però è una fata difficile da vedere, perché è vestita di nero come la rosa, ma, stando attenti, si può avere la fortuna di scorgere un ciuffo di capelli rossi e vederla per un attimo :)  


Una fata decisamente fuori dai miei soliti temi, solo che il gotico mi incuriosiva molto e ho impiegato sì e no due secondi prima di accettare la commissione. La committente mi ha solo detto che le piace il gotico e che avrebbe desiderato una fata che le somigliasse... capelli rossi, occhi verdi: si può rifiutare una commissione del genere??
La fata è interamente in pasta di mais, così come le rose... le ho messo una specie di colletto di rose, ho trovato una foto meravigliosa per prendere spunto (per vederla cercate fra le mie "Ispirazioni" su Pinterest).


L'ambientazione è quella che mi ha preso più tempo, soprattutto perché ho cambiato idea al ritmo di una volta ogni quarto d'ora! Alla fine sono andata sulle rose... ce l'avevo pure una pianta di Black Baccarat in giardino, peccato che abbia avuto un solo anno di vita, povera ç__ç Faceva delle rose spettacolari...


Un particolare del tatuaggio sul braccio e delle rose... fare quel rosso così scuro è stata una sfida! Alla fine ho optato per un fondo rosso dato direttamente all'impasto per poi scurire tutto con pennello e acrilico:


Le dimensioni... è alta circa 10 cm:


E voi che ne pensate? E' un po' fuori dai miei schemi, ma mi sono molto divertita a farla... le novità sono sempre una sfida, però spesso ci si diverte un sacco!
Vado a vedere se la fatina ha finito di prepararsi, che domani deve partire... a prestissimo!

martedì 11 giugno 2013

Elegance, custode di sogni

Capita, certe volte, che le sirene prendano in simpatia gli esseri umani. Quando questo accade, diventano le custodi dei loro sogni e cercano in ogni modo di attirare la fortuna perché si realizzino.
Se di notte capita di sognare un canto dolcissimo è segno che la sirena sta cercando di aiutarvi. Però attenzione: le sirene sono anche creature capricciose e se ritengono che non vi stiate impegnando abbastanza per realizzare i vostri sogni non esiteranno a farvi qualche dispetto!
Perché un po' bisogna metterci anche del nostro, mica possono far loro tutto il lavoro! :)


Questo è quello che ha trovato scritto nel biglietto la bimba che ha ricevuto la sirena, in occasione della sua Prima Comunione... sono stata convincente? :D
La sirena è in pasta di mais, come al solito, anche se i capelli sono in tibetan lamb... dato che la sua nuova mamma è ancora in età da giochi mi sembrava che potesse andar meglio qualcosa da poter anche toccare :)


Venendo al nome... di solito non dò nomi a fate e sirene, non so di preciso perché. Più che un nome, spesso mi immagino una storia quando vado a modellare e mi è sempre parso più calzante dare il titolo della storia e il suo inizio... poi ognuno può immaginarsi il resto come più gli piace :) Stavolta però il nome è venuta da solo, credo per via della coda: per qualche motivo mi dà l'idea di eleganza... non ne avevo mai fatta una del genere, è stata una specie di esperimento. Però mi piace :D


Per quanto riguarda il resto... la base è fatta con conchiglie, muschio e iridescent bubble. Le metterei ovunque queste palline...


La foto per le dimensioni... è alta circa 12 cm compresa la base:


Bene, ora io ed Elegance salutiamo perché c'è da finire una fata molto particolare... ultimamente ho usato un sacco di rosa, con la prossima fata direi che il cambio si noterà :D
A prestissimo!

lunedì 3 giugno 2013

Italia 4X4 seconda parte + tutorials

Vi avevo minacciato di farlo diventare un appuntamento mensile e mantengo la minaccia :D Il viaggio a gruppi di quattro nell'handmade italiano prosegue, toccando anche altre categorie che, lo scorso post, avevo saltato. Questa volta provo a "raccontare" anche qualche curiosità, giusto per invogliarvi ancora di più ad andarli a trovare... e segnalo pure dieci tutorial molto belli, tutti italiani ovviamente :)
E iniziamo... OOAK:


Partendo da sinistra:
- Butterfly Fairy di Alessandra Nicolin
- Ice Mermaid di Elisa Fenoglio
- The dark side di Fabrizio Corbo
- Caged Birdy di Patrizia Cozzo

Curiosità: tutti e quattro sono stati premiati, anche più di una volta... Elisa, Patrizia e Fabrizio ai Colii Awards, Alessandra a Dabida (e non sono gli unici italiani premiati). Posso dire di essere smisuratamente felice? :) Non solo: Fabrizio Corbo ha 18 anni, ha iniziato a 14... l'ho visto muovere i primi passi con le paste modellabili e ora galoppa fra i migliori!

ILLUSTRAZIONI:


- Baby bunny, spilla di Notturno C.
- Orecchini collezione 2013 di Mentapiperita Bijoux
- Ciondolo di Allopic
- Micio di Martinarte

Curiosità: Notturno C. e Allopic usano, per creazioni come queste, il PolyshrInk, una plastica termorestringente molto simpatica che si ispessisce e si restringe del 40% se esposta al calore (ovvero il forno o la heatgun). Martina, oltre a disegnare e dipingere meravigliosamente, sa fare capolavori usando quasi esclusivamente materiale di recupero, colori, tanta fantasia... e la mitica colla vinilica :D

MINIATURE:


- Pinocchio e violino di Fabio Antimi (Emil)
- Magical mushrooms di Lory's Tiny Creations
- Cameretta di Anna Maltauro
- Orsetto amigurumi di Muffa Miniatures

Curiosità: Fabio è folle :D Ma simpaticissimo e capace di fare qualunque cosa, che sia un macinino da caffè in scala 1:12 con la manovella che gira e il cassetto che si apre o la casa della Fata Turchina.
Loredana Tonetto (Lory's Minaiture) usa una pasta che conosco molto bene: la pasta di mais. Ed è una miniaturista con i fiocchi. E infine... no, la cameretta non è vera, ma in scala 1:12! o.o

BIJOUX IN PASTA SINTETICA:


- Amanite portafortuna, ciondoli di Neraneve
- Pannocchia, ciondolo di Nobu Happy Spooky
- Orecchini animaletti di Bojo-Bijoux
- Tenerine, ciondolo di Telì creazioni in fimo

Curiosità: Nobu è, in realtà, Domenico Scalisi ovvero la dolce metà di Katia della Tana del Bianconiglio... una coppia creativa eccezionale! Le bimbe di Neraneve hanno le stelline negli occhietti * _* E le sue sirene hanno un nome tutto particolare: trotelle :D

Di nuovo ho lasciato fuori una marea di persone, ma conto di recuperare nei post a venire... sempre se non mi picchiate prima!
E ora, un po' di tutorial. I tutorial sono di grande aiuto per impratichirsi e imparare le tecniche, secondo me e io per prima me li sono studiati per bene e continuo ancora a farlo... mi hanno salvato da fare disastri su disastri XD


MINIATURE
Tutti e quattro sono tutorial di Simply Stella: Pizza - Pollo impanato - Patatine - Baguette
POLYMER CLAY
- Giraffa di Mijbil Creatures
- Visetto in stile Mentapiperita (video tutorial)
- Orecchini torta di Country Momo
OOAK
- Viso con occhi inseriti di Anna Fantinel
- Viso con occhi inseriti di Anna Cimmino
- Occhi di Fabrizio Corbo