Benvenuti in Bottega, il piccolo laboratorio che ho aperto per condividere le mie passioni: la pittura e la pasta di mais. Dai miei pasticci nascono le creaturine della Bottega: fate svolazzanti (attenzione, abbassate la testa), sirene, creature magiche e piccoli animaletti. Qui c'è sempre una gran confusione, quindi non spaventatevi se vedete passare un topino o una chiocciola... siamo tutti un po' matti! Però tutti con una fiaba da raccontare :)
Buona passeggiata!

mercoledì 31 ottobre 2012

Notte stellata

Tutte le notti stellate sono un po' magiche... a volte sono così magiche che le fate indossano il loro più bel vestito e danzano insieme alle falene. E se una di queste fate si mette a ballare sul davanzale di una finestra allora trasforma tutta la stanza in una notte stellata...


Sia chiaro che questo succede solo d'estate, eh... se una fata se ne sta davanti a una finestra aperta ora, diventa un ghiacciolo! E' arrivato l'inverno senza nemmeno darci il preavviso o.O
Questa signorina doveva essere una fata autunnale, poi evidentemente si è accorta che più che autunno è inverno appunto e si è fatta trasformare in qualcos'altro.
La fata è in pasta di mais, così come le falene e il vestito, fatta eccezione per il velo in sukerukun. La cornice è stata un'idea un po' strana visto che non avevo idea di quale base usare! Sia chiaro, però, che non è un'idea mia... ho preso spunto dalle cornici di Nicole West, artista straordinaria davvero.


I disegni sul vestito sono impressi con una filigrana, poi ripassati con l'acrilico perlato (operazione luuunga o_o).
Per la cornice è bastato ridipingerne una, sostituire il fondo e il gioco è fatto!


La foto per le dimensioni... è una cornice "tascabile", 8x10 cm :D


E con questa fatina  tutta la Bottega vi augura un buon Halloween e un sereno 1 novembre :) Noi ci rileggiamo la prossima settimana... in questi giorni sarò in trasferta a Torino quindi se vedete che non rispondo c'è un motivo :D Un'ultima cosa... se nelle ultime due settimane qualcuno mi ha scritto e non ha ricevuto risposta, me ne scuso e vi chiedo di reinviarmi la mail, purtroppo la mia casella di posta ha fatto i capricci e alcune delle mie risposte si son perse per strada.
A prestissimo!

mercoledì 24 ottobre 2012

Cagnolini... bau!

Eccolo qua, il post abbaiante :D Dal momento che parteciperò a "Scondizolando in Villa" a Serravalle Scrivia (AL), iniziativa per umani e amici a quattro zampe, potevano mancare dei cagnolini?
I cani sbarcano ufficialmente in Bottega... e fanno subito amicizia con i topini! Vi presento i primi tre, tutti in pasta di mais ovviamente.

Una cagnolina sciccosa, tutta in rosa:
"Ti piacciono i miei nuovi nastri?"


Per il cuscino ho usato vera stoffa, l'effetto finale è più carino :) Lei è stata il primo cucciolo della serie... ho dovuto prenderci un po' la mano, ma anche se sono certamente migliorabili, non mi sono trovata troppo male con i cagnolini :)

Secondo pelosetto, stavolta alle prese con una farfalla:
"Oooh... e tu chi sei?"


Non chiedetemi di che razza siano i cuccioli, perchè proprio non lo so XD Sono andata un po' "a occhio", diciamo che sono razza fantasia... dei bastardini, che poi sono quelli che a me stanno più simpatici!

Ultimo cagnolino... si è addormentato dopo aver sbranato un cuscino :D
"Distruggere i cuscini stanca... "


La foto per le dimensioni... che poi sono le stesse dei topini, sempre mini, sempre 1,5 cm circa:


Che ne pensate dei cagnolini? Sono una novità per me, quindi ogni opinione è bene accetta!
Vado a far sparire i cuscini, altrimenti non me ne rimarrà più nemmeno uno sano... a prestissimo!

lunedì 22 ottobre 2012

"28 candeline...

... mi aiutate a metterle sulla torta per fare 
gli auguri a questa tontolona?"


Ve l'avevo detto che ci avrei messo torta e spumante! Questi sono in miniatura, ne ho altri di scorta (ma non ditelo ai topoli che altrimenti si offendono!).
Ebbene sì, s'invecchia di un altro anno e si arriva a 28... ventotto anni un po' "grulli" per dirla alla toscana, ma sapete che vi dico? Son contenta così, in fin dei conti non ci stò così male nella mia pelle :) Sia quando mi sembra di esser nata cinquant'anni fa (vi capita mai?), sia quando, invece, dimostro sì e no sei anni XD
E dato che negli ultimi quattro anni anche la Bottega è arrivata a far parte di me come sono adesso, festeggio pure qui... un compleanno fatato e toposo :)
Un grazie a tutti voi che mi avete tenuto compagnia nell'avventura del blog, a chi mi ha fatto gli auguri già stamattina (Laura sei stata la prima :*****) e a chi continuerà ad accompagnarmi da ora in avanti... mica penserete che abbia finito di rompervi le scatole?? :D Anzi!! Nei prossimi giorni un post un po' più serio con qualche novità... come anticipazione vi dico "bau"!

martedì 16 ottobre 2012

Sirena Granato

Ormai mi è preso il pallino per le sirene abbinate alle pietre preziose... stavolta tocca al granato. Anche perché la sirena era destinata a una persona speciale, quindi doveva essere speciale :)
Eccola qua, un po' preziosa e un po' sognante (a cosa stà pensando non me l'ha detto però)...


La sirena è in pasta di mais, fatta eccezione per le pinne in sukerukun. La coda è una piccola pazzia, ho incollato le microsfere una per una... non avevo mai fatto una cosa del genere però il risultato mi piace :) Mi piacciono un po' meno le microsfere selvagge che ancora rimbalzano per casa dopo la fuga dal barattolo, ma va be' XD
Per la base ho usato sabbia, conchiglie, muschio e un pezzo di quarzo che conservavo proprio per una creaturina particolare.



La foto per le dimensioni... compresa la base l'altezza complessiva è di circa 10 cm:


Sapete perché è speciale questa sirena? Perché si tratta di un regalo, uno swap fatto con Katia del La Tana del Bianconiglio... io le ho fatto una sirena e lei uno stupendissimo peluche cucito e dipinto a mano *____*
Guardate che meraviglia mi guarda ogni volta che passo dal salotto:


Me la spupazzo come se avessi sei anni anziché quasi ventotto (a giorni ormai)!
A proposito di anni... noi ci rivediamo lunedì, se non venite per tirarmi le orecchie mi offendo eh! Io porto spumante e torta però ci vuole qualcuno che mi faccia gli auguri :D

lunedì 8 ottobre 2012

Tea Cup Fairy

Bisogna stare attenti a lasciare le tazze incustodite... specialmente quella da tè piacciono un sacco alle fate!
In questa si è addormentata una fata piccola piccola...


Stavolta mi è uscita fuori una fatina davvero piccina, anche per i miei "standard"... considerando anche piatto e tazzina non raggiunge i 4 cm. Però questa tazzina era talmente perfetta per una fata che doveva diventare un lettino!


La fatina è in pasta di mais, mentre la tazzina è in ceramica... l'unica cosa che ho aggiunto è il colore su fiori e foglie per riprendere i tono della bimba.
Non è stato nemmeno troppo difficile metterla nella tazzina, a pasta fresca ha preso proprio la forma giusta adattandosi alla tazza :) Quello che non avevo previsto era che fosse difficile metterle i capelli!
I bimbi piccoli hanno quei capelli fini e morbidissimi, volevo provare a renderli così... quindi ho preso il tibetan lamb e ho impiegato il doppio del tempo che a farli in pasta! o_o


Ho un'altra tazzina e una teira da poter usare, sempre dello stesso set... stavolta è una vera e propria edizione limitata XD


Vado a sistemare un po' di topini, nel frattempo vi saluto sottovoce altrimenti si sveglia... a prestissimo!

martedì 2 ottobre 2012

Pasta di mais: comparazione impasti e ricette

Oggi post "di servizio" :D Ho pensato di condividere quello che so (nel mio piccolo) in fatto di ricette di pasta di mais, dato che mi capita di ricevere spesso mail al riguardo. Facendo un giro nel web si trovano tante ricette diverse, tutte buone secondo me, in quanto adatte a chi le usa. Ognuno ha la propria ricetta che gli è più congeniale. Nella mia avventura con la pasta di mais ho avuto modo di provare tre tipi di impasto... questi sono i miei "provini" delle tre paste:


A)Pasta di mais con polvere di ceramica, porcellanizzatore e bianco nell'impasto.
B)Pasta di mais ricetta "base".
C)Porcellana fredda EQArte

Iniziamo dalla pasta B, quella che uso principalmente e che conosco meglio. E' la pasta di mais più semplice, con gli ingredienti base... personalmente uso questi ingredienti:
- 250 g di colla vinilica
- 150 g di amido di mais
- 2 cucchiai di olio di vasellina
- 1 cucchiaino di succo di limone
Nel mio caso la colla è la Vinavil tappo blu, ma si può usare anche quella a tappo rosso o addirittura la Neolith (colla ottima anche se non facile da reperire). L'importante è ricordare che ogni colla ha un punto di cottura e anche una resa finale diversa. La Vinavil tappo blu è plastificante e più vischiosa, quella a tappo rosso più liquida, la Neolith ha una resa setosa.
Questo impasto asciuga in fretta, restringe e, al naturale, è traslucido e leggermente giallino. Si può usare praticamente per fare tutto!Tanto per darvi un'idea di cosa si può ottenere, vi mostro i lavori di altre tre ragazze bravissime che usano l'impasto base, senza ulteriori ingredienti: Alessia di Aless'art, Concita di Vanilline e Samanta di Follettosem.


Prendiamo, invece, in considerazione l'impasto A. A questa ricetta viene aggiunta la polvere di ceramica, il porcellanizzatore e, spesso, il bianco direttamente nell'impasto.
Il risultato è una pasta bianca, dalla resa simile alla ceramica, un po' meno elastica e resistente rispetto all'altra, ma che non si restringe nell'asciugatura (il tutto grazie alla polvere di ceramica). Il porcellanizzatore è facoltativo e bilancia gli effetti della ceramica, migliorando elasticità e lavorabilità.
Questo impasto è ottimo per i fiori e quando si parla di fiori citare Paola Avesani è obbligatorio! Guardate che spettacolo:


Per chi volesse vedere la ricetta e il procedimento vi segnalo un ottimo video su Hobby&Art, QUI (per visualizzarlo bisogna iscriversi al sito, è gratuito e velocissimo). 
Per quanto riguarda polvere di ceramica e porcellanizzatore potete trovarli sempre su Hobby&Art oppure da Lydia (rivenditrice spagnola), entrambi seri e affidabili. Su Hobby&Art si trova anche la Neolith :)
Qualche altro esempio di creative che usano questo impasto per i fiori: Barbara di Passionemais, Graziella Bottero e Claudia Merli... Graziella e Claudia potete trovarle su Facebook, non hanno un blog (mannaggiamannaggia!).


Con questo impasto si possono comunque fare anche altri soggetti... Silvana Depalo e Annalisa di Dolcibambole ne sono la dimostrazione, le loro bimbe sono dolcissime:


Ultimo impasto, il C. Si tratta della porcellana fredda argentina EQArte, quella usata anche da Leticia Suarez del Cerro (mostro di bravura!). 
Non restringe, asciuga più lentamente permettendo di lavorare con più calma, è traslucida e bianchissima, leggermente oleosa. E' ottima per soggetti grandi, l'ho trovata solo meno adatta per le miniature perchè rimane un po' più fragile. Si prende in panetti da 500 g già pronti, in Italia è acquistabile su Arte e Bijoux... anch'io l'ho presa da loro, arrivata in nemmeno due giorni :D

A me piace usare tutti e tre gli impasti... ognuno ha delle caratteristiche interessanti, bisogna solo vedere quale si adatta meglio al nostro modo di lavorare e ai nostri soggetti :)
Spero che questo mini riassunto possa essere utile, magari può aiutare a destreggiarsi nel mondo della pasta di mais con qualche strumento in più... ovviamente per qualsiasi domanda io son qui, anche perchè non lo so mica se si capisce quello che ho scritto XD
Magari posso trattare altri aspetti della pasta di mais se ci sono persone interessate. Nel caso, voi proponete così, nel frattempo, mi documento!
A prestissimo!